Avete mai sentito parlare dei Cimbri? Pare fosse un popolo di coloni che, dalla Baviera o dal Tirolo, si stanziarono sui Monti Lessini a partire, secondo le ipotesi storiche più accreditate, dal XIII secolo.

Oggi non è facile incontrarne uno, ma così non è stato per i 28 ragazzi, provenienti da 8 diverse regioni d’Italia, che hanno camminato con noi lungo i sentieri e le strade della Lessinia in occasione della “risorta” ROSS organizzata dalla nostra zona. Ad accompagnarli, infatti, c’erano 5 guide autoctone: cimbro Pastore, cimbro Boscaiolo, cimbra Massaia, cimbro Sacerdote e cimbro Contadino; 5 come le tappe che il gruppo ha percorso da San Floriano a Valdiporro e come le serate trascorse in cerchio a “far filò”.

Verdi colline, meravigliosi torrenti, baite d’altri tempi, abbondanti piogge, nuvole, ma anche qualche sparuto raggio di sole, hanno fatto da cornice ad un’avventura intensa e pregna di emozioni e confronti alla scoperta del significato della parola Servizio; scoprire la differenza tra il fare servizio e l’essere in servizio, rendersi servi per il prossimo seguendo l’esempio di Gesù, sono stati solamente alcuni degli argomenti che hanno visto i ragazzi confrontarsi tra loro o con noi capi. Non sono mancate lacrime né incertezze sulle scelte da prendere, ma sono state comunque le risate a farla da padrona.

Ora ciascuno è tornato nella propria città e nella propria comunità di clan, e non ci restano che il ricordo di una bellissima esperienza e la speranza che ognuno di loro, con i propri tempi e le proprie caratteristiche, percorra un ultimo tratto di strada per diventare uomo o donna della partenza.

Buona strada a tutti i nostri compagni di avventura!

Giovi e Zizzu

Nessun commento inserito.

Scrivi il tuo commento: